Tecnica di valutazione qualitativa e quantitativa dei flussi sanguigni, utilizzata allo scopo di rilevare alterazioni indicative di possibili anomalie della vascolarizzazione. In ostetricia viene impiegata soprattutto per studiare i flussi delle arterie uterine o delle arterie ombelicali del funicolo. Applicazioni più specifiche sono, a livello del distretto fetale, lo studio delle arterie cerebrali medie, delle arterie renali o del dotto venoso.

Info utili

Lo Studio flussimetrico è utilizzato, in associazione alla biometria, per individuare situazioni a rischio per patologie della crescita fetale. In tali casi si riscontrano generalmente incrementi degli indici di resistenza a livello del distretto uterino e, nei casi più gravi, anche fetale.

Come prenotare

Per la prenotazione è necessario contattare telefonicamente il Centro scelto.

Per saperne di più

SISMeR mette a disposizione dei propri pazienti utile materiale informativo per approfondire i temi legati all’infertilità e alle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita. A tal proposito ha edito una collana di libretti che vengono consegnati ai pazienti quando visitano il proprio Centro SISMeR.