È la tradizionale indagine ecografica che si esegue verso la 32° settimana, allo scopo di controllare la crescita fetale (biometria ecografica), la presentazione, la placenta ed il liquido amniotico e riconoscere eventuali malformazioni non rilevabili in precedenza.

Info utili

Un accurato studio biometrico fetale, eseguito da operatori esperti, può permettere di riconoscere la maggior parte delle patologie della crescita fetale, migliorandone così le possibilità di gestione ostetrica.

Anche se non specificamente previsto dalle linee guida, è uso comune associare alla biometria ecografica anche lo Studio flussimetrico delle arterie uterine e ombelicali.

Come prenotare

Per la prenotazione è necessario contattare telefonicamente il Centro scelto.

Per saperne di più

SISMeR mette a disposizione dei propri pazienti utile materiale informativo per approfondire i temi legati all’infertilità e alle tecniche di Procreazione Medicalmente Assistita. A tal proposito ha edito una collana di libretti che vengono consegnati ai pazienti quando visitano il proprio Centro SISMeR.